Campagna Cane Guida Blindsight Project

Campagna Cane Guida Blindsight Project

A SCUOLA COL CANE GUIDA? NON SERVE, DICE IL PRESIDE DEL LICEO MAJORANA DI LATINA

Il preside del Liceo Scientifico Majorana di Latina, ignorante spero solo in questa materia, visto il ruolo che ricopre, ha proibito ad un'alunna disabile visiva di frequentare la scuola con il proprio cane guida:

LATINA – Non le è stato consentito di entrare a scuola con il cane guida, e così una ragazza non vedente si è dovuta rivolgere a un avvocato.
Il fatto è accaduto nel liceo scientifico Majorana di Latina, dove la ragazza di 17 anni ha chiesto l’autorizzazione a far entrare nella scuola il suo Labrador addestrato che l’aiuta a muoversi. Ma il permesso le è stato negato dalla dirigenza che con un provvedimento ha stabilito che “non è necessaria la presenza di un cane guida nella scuola” e ha disposto che “il cane può accedere fino all’ingresso dell’istituto e poi attendere la ragazza all’uscita”.
Il legale della ragazza ha sollevato il caso chiedendo la sospensione in autotutela del provvedimento non giustificato dalle leggi che permettono l’ingresso dei cani guida nei luoghi pubblici, e scrivendo al dirigente del Miur, all’assessore all’istruzione della Regione Lazio e all’ex ministro Maria Stella Gelmini. Martedì nella scuola sono entrate invece le telecamere di “Striscia la Notizia” che hanno intervistato la dirigente ed i compagni di classe. Fonte: Blitzquotidiano del 24 novembre 2011.

Ho scritto come presidente di Blindsight Project al liceo in questione, che tra l'altro ha anche un sito completamente inaccessibile: si vede che a Latina, e purtroppo non solo, l'accessibilità e l'evoluzione sono solo temi da convegno! Comunque ho segnalato loro la nostra campagna cane guida di Blindsight Project invitandoli a studiarsela! Oltre al fatto di diffonderla, cosa che non mi stancherò mai di chiedere a tutti coloro che leggono. Di seguito la mail inviata al Liceo Majorana di latina:
In merito al recente e grave episodio accaduto presso il vs istituto, riguardante il divieto da parte vostra di accesso al cane guida di un’alunna disabile visiva, affermando che l’alunna minorenne non ne avrebbe avuto bisogno in aula, vi segnaliamo la nostra Campagna Cane Guida, ricordandovi che tali gravi discriminazioni sono punibili non solo con una multa (fino a 2.500 euro) ma anche con una legge che tutela i disabili da ogni discriminazione (legge 67 del 1 marzo 2006). Vi rammento anche che il cane guida, cane da lavoro e ausilio per disabile visivo, è tutelato da una legge che risale al lontano 14 febbraio del 1974, la n. 37 che prevede l’accesso gratuito e ovunque al cane guida che accompagna disabile visivo. 
Augurandoci che il percorso legale intrapreso dalla vostra alunna disabile visiva, che ha scelto come ausilio il cane guida (perché di ausilio si tratta e non si può separare dal disabile, idem vale per una carrozzina a disabile motorio per intenderci), ottenga buon esito, vi invitiamo a leggere e, soprattutto, a diffondere la nostra campagna informativa sul cane guida, tra i vostri studenti e docenti, al fine di poter evitare simili casi in questa nazione che dimostra sempre più arretratezza, purtroppo proprio in quei luoghi dove si formano i giovani italiani, cioè le scuole.
Colgo l’occasione anche per segnalarvi la completa inaccessibilità del vostro sito web, invitandovi a prendere provvedimenti immediati al fine di rendere fruibile un sito pubblico a tutti e non solo ai vedenti.
Rimango a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, sia sugli ausili che usiamo noi disabili visivi, che per ogni informazione riguardo le disabilità sensoriali, ma anche per ogni consulenza per quanto concerne l’accessibilità, intesa come diritto per tutti e non come favore da fare a un disabile.
La campagna sul cane guida di Blindsight Project, onlus per disabili sensoriali che presiedo, la trovate nel nostro sito www.blindsight.eu e, ricordandovi che siamo uno stato membro dell’Unione Europea, vi chiedo: studiatela e diffondetela il più possibile, visto che ogni discriminazione nei confronti di noi disabili, soprattutto i sensoriali, avviene spesso solo per ignoranza.
Cordiali saluti, Laura Raffaeli (presidente Blindsight Project)

0 commenti:

Posta un commento

Firma il tuo commento, anche con un nome di fantasia, se non vuoi loggarti, grazie!

I PIU' LETTI

BLINDSIGHT PROJECT

BLINDSIGHT PROJECT
SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

PINK BLINDSIGHT (PER LE DONNE)

banner pink blindsight