Campagna Cane Guida Blindsight Project

Campagna Cane Guida Blindsight Project

OLTRE 200 OSPEDALI RIFIUTANO IL CANE GUIDA


Aidaa: "I cani guida per ciechi non entrano in oltre 200 ospedali" (30/11/2009)
ROMA. "Sono oltre 200 gli ospedali italiani che non ammettono l'ingresso nei reparti di degenza dei cani guida per non vedenti". Lo rileva Aidaa- Associazione italiana difesa animali e ambiente, che denuncia "una serie di episodi poco piacevoli" avvenuti "nelle ultime settimane". L'associazione riferisce infatti che "in alcuni ospedali del centro e nord Italia, circa una ventina di persone prive di vista non sono state ammesse ad assistere i famigliari ricoverati in reparto in quanto accompagnati dal cane guida, creando di fatto una situazione assolutamente discriminante nei confronti di questi cittadini".
Aidaa ricorda che "in molti altri ospedali e' invece ammessa la presenza del cane guida che accompagna il non vedente, sia in fase di ricovero, che in fase di visita". Si tratta dunque di una situazione che "andrebbe omologata e uniformata attraverso la modifica dei regolamenti ospedalieri" di quelle strutture che non riconoscono la possibilita' di ingresso nei reparti di degenza ai privi di vista accompagnati dai loro cani guida.
Per questo motivo l'associazione lancia un appello al sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, affinche' "attraverso apposita ordinanza ministeriale permetta l'ingresso dei cani nei reparti di degenza delle strutture ospedaliere ad esclusione ovviamente dei reparti di rianimazione, chirurgia e nei reparti 'infettivi'".
"Credo sia utile che il ministero intervenga con una circolare o con un decreto, con cui rendere possibile l'accesso ai reparti di degenza dei cani guida che accompagnano i non vedenti in visita ai loro parenti", sostiene Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa. Il problema, aggiunge, "sara' da me sottoposto nell'incontro previsto per il 9 dicembre con i tecnici del ministero della Salute".
Quanto ai casi specifici dei non vedenti che si sono rivolti al tribunale degli animali di Aidaa, "nei prossimi giorni contatteremo le strutture sanitarie interessate", fa sapere Croce. In questo modo, conclude, "verra' sottoposta la richiesta di modifica di regolamento che ponga termine a queste odiose discriminazioni". 
da: Blindsight Project News


Anche a me è successo di essere "cacciata" da un ospedale dove dovevo fare un prelievo, ma ho risolto grazie al fatto che non mi sono rassegnata e con l'aiuto dell'Anpvi (LEGGI QUI)

2 commenti:

  1. Quello che dice AIDAA non è del tutto vero , io , Michaela e Selva entriamo in tutti gli ospedali , da Torino , Novara Milano ,Lodi, Bergamo , Venezia, Padova, ovviamente a volte bisogna impuntarsi facendogli capire , portandosi sempre dietro le relative normative che il cane entra , se me lo impediscono faccio talmente casino che ... alla fine controllano e vengono poi ad accarezzare il cane nelle corsie o ambulatori.
    Vorrei sapere chi ha fatto queste lamentele e chiedergli se si è inpuntata sbattendogli in faccia le normative vigenti o èstato zitto e se ne è andato
    Mandatemi a Miiki@blindsight.eu le vostre segnalazioni degli ospedali del Nord vado io personalmentecon il mio cane guida a fargli chiarezza.
    Grazie
    Michaela Calcagnino
    Responsabile Campagna Cane Guida

    RispondiElimina
  2. Infatti Miki penso dipenda anche dalla nostra reazione, per questo ho messo l'esempio mio (ma è solo uno, non mi è capitato una volta sola di avere problemi, come sai tutte le volte reagisco e vinco perché il cane guida è un ausilio pertanto non possono far altro che darci ragione per legge). Ripeto qui il tuo indirizzo di posta, come responsabile della Campagna Cane Guida di Blindsight Project (presente anche nel nostro sito): MIKI@BLINDSIGHT.EU, scrivetele .. poi veniamo noi insieme con Artu e Selva a sistemare le cose ;)

    RispondiElimina

Firma il tuo commento, anche con un nome di fantasia, se non vuoi loggarti, grazie!

I PIU' LETTI

BLINDSIGHT PROJECT

BLINDSIGHT PROJECT
SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

PINK BLINDSIGHT (PER LE DONNE)

banner pink blindsight