Campagna Cane Guida Blindsight Project

Campagna Cane Guida Blindsight Project

IL CANE GUIDA ENTRA OVUNQUE, ANCHE AL MARE

L'estate è alle porte e molti si recheranno al mare.
Vorrei ricordare che, anche dove i cani non sono ammessi, IL CANE GUIDA PUO' ENTRARE IN OGNI STABILIMENTO BALNEARE E IL SUO ACCESSO E' GRATUITO.
E' compito dei gestori calmare e tranquillizzare eventuali clienti che storceranno il naso, ricordando loro che esiste una legge che li obbliga ad accettare quel cane e il suo padrone, pena una multa fino a euro 2500 nel caso non lo facciano, così dice la famosa legge 37 del 1974.
Consiglio vivamente quindi l'affissione della locandina sul cane guida di Blindsight Project in ogni esercizio pubblico, per dire basta anche a chi non riesce proprio a vivere nella legalità, ma anche a chi vive di pregiudizi e di ignoranza, e per favorire semmai chi è dalla parte della legge.
Personalmente rinuncio al lettino e quant'altro previsto dall'ingresso
di un qualsiasi stabilimento balneare, e me ne andrò dove è libero per tutti, con conseguenze quali l'acqua per il cane da portarsi dietro e ossa rotte sui sassi, perché sono stanca di polemiche, spiegazioni e quanto già accennato sopra (ignoranza, pregiudizi, illegalità, ecc.), ma anche perché al mare ci vivo tutto l'anno ed ho già subito abbastanza. Per chi vuole godersi giornate tranquille, in autonomia col proprio cane guida, non deve passare ogni volta ore per far comprendere che è un proprio diritto quello di accedere comunque, spesso rinunciandoci o addirittura (che per me è quasi peggio) ringraziando se una volta su cento si riesce ad entrare.
Escludo ovviamente tutti i luoghi che alcuni ciechi frequentano abitualmente ogni anno da decenni, mi riferisco a chi, come me, ama girare in libertà e in autonomia anche in altri luoghi delle coste italiane. A questi consiglio di portarsi dietro, comunque, la locandina che riporta la legge e, nel caso qualche gestore facesse storie, chiamare immediatamente le forze dell'ordine, a cui sicuramente bisognerà far vedere la legge, perché ancora è sconosciuta in troppe parti d'Italia. Qualsiasi inconveniente dovesse verificarsi, vi prego di segnalarlo alla nostra segreteria, provvederemo sicuramente a fare in modo che non succeda più, segnalando anche lo stesso episodio alla stampa e quant'altro possa mettere in prima pagina il gestore controlegge.
Chiudo dicendo che, se un cane guida entra in mare col padrone, non bisogna scandalizzarsi e urlare che "non è igienico", come è successo a me l'estate scorsa numerose volte, semmai cercate di urlare negli ospedali per l'igiene che manca veramente e, sempre riguardo a questa, usate meno detersivi inquinanti, visto che sempre in mare finiscono e direi che sono mooolto meno igienici di un cane guida che fa il bagno.
Laura Raffaeli


Ti piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 commenti:

Posta un commento

Firma il tuo commento, anche con un nome di fantasia, se non vuoi loggarti, grazie!

I PIU' LETTI

BLINDSIGHT PROJECT

BLINDSIGHT PROJECT
SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

PINK BLINDSIGHT (PER LE DONNE)

banner pink blindsight